Artwave e Progetto Hospitàle

Aree tematiche: L’Arte Pubblica

Presentazione di Artwave

Artwave nasce nell’aprile del 2016 dalla passione di alcuni creativi per l’arte in tutte le sue forme ed espressioni diverse.

Artwave.it è una testata giornalistica online di approfondimento culturale, che spazia dalla pittura alla scultura, dalla letteratura al teatro, dalla musica alla moda. Ogni giorno vi raccontiamo il meglio dell’arte e della cultura italiana e internazionale. Articoli, foto, inchieste, approfondimenti, eventi e molto altro ancora vi aspettano sul sito www.artwave.it.

È inoltre una vetrina per artisti emergenti e idee innovative, che dà spazio e voce ai giovani talenti del nostro Paese, all’interno di eventi di carattere sia pubblico che privato.

Nel corso di questi tre anni Artwave si è affermata come realtà creativa indipendente sul territorio romano e non, vantando collaborazioni con alcune delle più importanti organizzazioni locali e nazionali operanti nel settore artistico, culturale e tecnologico, come TEDxRoma, Zètema, Comune di Roma, Facebook, Digital Yuppies, Outdoor Festival, Manifesto delle Visioni Parallele, Open House Roma, MarteLive e LargoVenue, Accademia d’Ungheria in Roma.

Una delle cause fortemente sostenute da Artwave riguarda la riqualificazione di spazi pubblici del comune di Roma rimasti abbandonati. Numerosi sono stati i talk e gli approfondimenti sul sito dedicati a questo tema. In occasione della Biennale Spazio Pubblico 2019 Artwave ha deciso di presentare il progetto di riqualificazione dell’ospedale Forlanini di tre ex studentesse dell’Università degli studi di Roma.

Progetto Hospitàle

La città di Roma colleziona numerosi casi di strutture abbandonate al degrado e all’incuria, che hanno incentivato il fenomeno delle occupazioni abusive. Spesso oggetto di questa attività illecita sono le strutture sanitarie che, a seguito di manovre politiche e finanziarie, raggiungono una  graduale dismissione, fino ad un’inesorabile chiusura. Tra i casi celebri della storia romana troviamo il termine dell’attività dell’Ospedale Forlanini, nel 2015, che dopo ottantuno anni dalla sua attività viene sgombrato e confinato.

La proposta progettuale di Eleonora Rieti, Mirta Ottaviani e Ilaria Mattioli, tre ex studentesse della facoltà di Architettura di Roma Tre, pone l’attenzione sul riuso della struttura derelitta dell’ospedale San Camillo Forlanini di Roma, con un intervento di uso temporaneo degli ambienti e l’inserimento per fasi di diverse funzioni adatte a convivere nella struttura preesistente.