Single Blog Title

This is a single blog caption

La città per tutti: accessibilità, mobilità e sicurezza

La città di Ladispoli è una cittadina sul litorale romano nord: per la sua conformazione geografica (complanarità ed esigua pendenza rispetto al livello del mare) è una città scelta come luogo di abitazione sia di famiglie con bambini che da anziani.
Per questo motivo le amministrazioni locali sono sempre state attente a mettere in pratica politiche sociali a sostegno delle differenti esigenze dei cittadini, anche a livello urbano infatti hanno ritenuto opportuno attuare una serie di “migliorie” per facilitare la vivibilità della città:
– Sono stati resi agibili quasi tutti i percorsi pedonali della zona centrale della città, per i disabili motori
– Sono stati realizzati due di progetti di riqualificazione del tessuto urbano (la piazza Rossellini e via Duca degli Abruzzi) dove è stato richiesto ai progettisti di porre maggiore attenzione nella risoluzione delle problematiche inerenti il superamento barriere architettoniche.
L’obiettivo attuale è di realizzare un “piano delle barriere” per attuare i interventi nelle 4 aree tematiche individuate in uno studio precedente corrispondenti a precisi ambiti territoriali comunali
MACROSETTORI ZONE URBANE
la SPIAGGIA ed il MARE Borgo di Palo Laziale
il VERDE URBANO Borgo di Palo Laziale
i SITI STORICO-ARCHEOLOGICI Oasi di Torre Flavia
l’ACCESSIBILITA’ DEGLI EDIFICI PUBBLICI e di tutte le ATTIVITA’ APERTE AL PUBBLICO. Centro città

Questi obiettivi si intendo perseguire nei seguenti modi:
• attuare un monitoraggio delle barriere architettoniche su tutto il territorio cittadino e degli edifici pubblici, nonchè dei servizi primari semipubblici e quindi aperti al pubblico quali: studi medici, banche, uffici postali, ecc., che ha portato alla redazione di una relazione tecnica divenuta quindi elemento di indirizzo per la definizione delle politiche successive.
• elaborare percorsi dedicati per non vedenti,
• realizzare un percorso guidato alla visita di tutti i siti archeologici disseminati per il territorio comunale, per disabili (motori, non vedenti, non udenti) adeguato alla difficoltà motoria delle varie categorie, procedendo quindi alla mappatura ed alla elaborazione dei percorsi ed alla individuazione dei nodi scambio e di localizzazione degli ausili mobili per il trasporto.
• proseguire con la realizzazione dell’accessibilità di tutti i percorsi pedonali del territorio cittadino e con la realizzazione di percorsi ciclopedonali;
• realizzare l’accessibilità del Parco Urbano e del Parco WWF di Palo, nonché dell’Oasi di Torre Flavia;
• realizzare l’accessibilità della spiaggia e del mare;
• realizzare l’accessibilità di tutte le strutture sportive di proprietà comunale (pattino dromo, palestre scolastiche, aree sportive all’aperto nei giardini di via Firenze)
Per attuare il programma di monitoraggio, intendiamo avvalerci dell’aiuto delle scolaresche – attuando così anche un percorso di sensibilizzazione giovanile – e delle associazioni di categoria in quanto sono presenti inoltre molte associazioni per persone diversamente abili;
per attuare il programma di visite ai siti archeologici intendiamo avvalerci delle associazioni di categoria e del Gar (gruppo archelogico romano);
per lo studio della riqualificazione del tessuto urbano e degli edifici e strutture pubbliche intendiamo avvalerci dell’ausilio di progettisti qualificati.
i progetti verranno realizzati a seconda della possibilità di reperire fondi.