Partner internazionali

Imperia, 18 febbraio 2017 – Progetto Switch

SWITCH è un progetto sperimentale promosso dall’Ordine Architetti della provincia di Imperia per rigenerare il patrimonio dismesso della Liguria attraverso il riuso temporaneo dei beni e la partecipazione attiva dei territori locali. L’idea di SWITCH nasce dalla consapevolezza che un vero cambiamento culturale per rigenerare le cittĂ  e innescare nuove forme di economia può arrivare solo attraverso la Collaborazione, la Contaminazione reciproca e la Condivisione delle scelte. Il 18 febbraio 2017 si tiene il primo incontro di sperimentazione del processo avviato nell’estate 2016  sul riuso del deposito franco ex S.A.L.S.O., ad Imperia Porto Maurizio. Di seguito tutti gli snodi:
1) PROGETTARE IL PROCESSO PARTECIPATIVO – 22/23 luglio 2016. Sviluppo e creazione del Piano e del Gruppo d’azione locali . È stato attivato un percorso formativo intensivo dedicato ai temi del riuso temporaneo di beni in abbandono e all’apprendimento di alcuni metodologie di partecipazione. Il percorso ha formato il gruppo SWITCH, un nucleo di venti persone tra cittadini, funzionari e architetti, che ha definito un piano d’azione per valorizzare l’ex deposito franco S.A.L.S.O. attraverso il coinvolgimento della cittĂ , della proprietĂ  del bene (il Demanio) e dell’Amministrazione locale.
2) RISCOPRIRE LA CITTÀ DIMENTICATA – 7/10 settembre 2016. Apertura straordinaria del bene al pubblico. È stata organizzata la prima apertura straordinaria del bene, per farlo conoscere alla cittĂ , nell’ambito di un grande evento urbano di grande richiamo, la regata storica delle Vele d’Epoca. Il gruppo SWITCH ha coinvolto associazioni e gruppi locali nella realizzazione di una mostra fotografica sull’edificio, delle video-interviste sui temi dell’economia circolare e la partecipazione, una conferenza sul riuso dei beni in abbandono, delle passeggiate tra l’edificio e il porto in cui si svolgeva la grande regata.

3) LA COMUNITÀ PROGETTA – 10/12 novembre 2016. Laboratorio di idee aperto alla cittĂ  all’interno del bene pubblico. È stata organizzata la seconda apertura straordinaria del bene, allestendo e organizzando all’interno dell’ex S.A.L.S.O. il laboratorio di idee per il riuso dell’edificio. Durante questo evento, strutturato con il metodo dell’Open Space Technology (OST), i partecipanti sono stati invitati a proporre idee e progetti di riuso del bene (permanente e temporaneo) sui temi della cultura, del lavoro e della formazione. Per la costruzione delle proposte, i partecipanti sono stati affiancati dagli architetti e dai facilitatori del gruppo SWITCH e da esperti del mondo dell’architettura, della cultura e dell’economia.A conclusione dell’OST è stato prodotto e consegnato ai partecipanti e alle Istituzioni l’Istant Report con il resoconto del lavoro svolto.

4) LA COMUNITÀ SPERIMENTA – febbraio-maggio 2017. Programma di riuso. Nelle date del 18 febbraio, del 18 marzo e del 13 maggio 2017, i gruppi partecipanti al laboratorio di idee, affiancati dal gruppo SWITCH, saranno chiamati ad approfondire e sviluppare le proposte per giungere ad una proposta operativa per il riuso della ex S.A.L.S.O., da e attuare nel breve periodo con azioni ed eventi temporanei in grado di testare da subito forme e funzioni per il riuso stabile e permanente.


Tags assigned to this article:
DismissioniRigenerazioneSperimentare

Related Articles

Alessandria, gestione condivisa all’ex Forte Acqui

Pubblicato un avviso pubblico da oggi per promuovere un percorso di sensibilizzazione di tutta la cittadinanza di Alessandria per la

Spazio pubblico e urbanistica, lo stato dell’arte a Milano

Una serie di pubblicazioni riflettono a partire da casi di Milano sullo stato dell’urbanistica e della progettazione dello spazio pubblico.

“Patrik Schumacher?” No grazie.

Lo Studio Zaha Hadid ripudia le idee reazionarie del suo direttore. Non riflette il passato di Zaha Hadid e non

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*