Il Programma

Versione preliminare

Come quelle che l’hanno preceduta, il programma di questa edizione della Biennale comprenderà due momenti principali. Il primo sarà quello degli apporti di idee, esperienze e nuove iniziative relative al tema ispiratore declinato nelle tre aree tematiche: verde pubblico, mobilità sostenibile, arte pubblica. Tali apporti saranno raccolti dalla segreteria della Biennale e dal suo braccio operativo, l’Associazione Biennale dello Spazio Pubblico, durante i primi cinque mesi del 2019 .

Il secondo momento coinciderà con un “evento conclusivo” in cui verranno esposti e discussi i risultati di questo lavoro, con l’obiettivo di arrivare a conclusioni utili per il miglioramento della qualità dello spazio pubblico a tutti i livelli, dalla scala locale a quella internazionale, come contributo al raggiungimento dell’impegno sottoscritto nel 2015 da tutti gli stati – assicurare a tutti entro il 2030 spazi verdi e spazi pubblici sicuri, inclusivi e accessibili, soprattutto per donne, bambini, anziani e disabili.

L’evento conclusivo, che sarà gratuito e aperto a tutti, si svolgerà a Roma il 30-31 maggio e 1° giugno 2019 e sarà ospitato dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Roma Tre (ex mattatoio).

Il percorso che porterà alla formulazione del programma definitivo è descritto nella pagina “Verso l’evento conclusivo“.